Wincomparator

Pronostici Lega Pro pronti da giocare

Pronostici Serie C 2019-2020

Pronostici Serie C 2019-2020

Meno conosciuta della Serie A, meno glamour ma non meno interessante, specialmente in termini di pronostici; È la Serie C, il terzo campionato professionistico per importanza. O, per meglio dire, i campionati, visto che la divisione consiste di tre gironi, A, B e C, in cui un totale di 60 squadre vengono ripartite con criterio geografico. Dopo la stagione regolare, che consiste di trentotto giornate, tre squadre (le prime classificate di ogni girone) vengono direttamente promosse in Serie B e altre 28 (le 9 migliori di ogni girone più la vincitrice della Coppa Italia Serie C) partecipano ai playoff in cui una singola squadra otterrà la promozione. Ogni anno nove squadre (tre per girone) vengono retrocesse in Serie D, senza contare le squadre (auto)-escluse dal campionato per varie possibili ragioni. Quest'anno è stato davvero travagliato per la Serie C, con uno stato di totale incertezza sul numero di squadre iscritte, sulle loro possibilità finanziarie e sui ripescaggi dalla Serie B protrattosi sino a fine novembre. La Serie C è comunque un campionato in cui, grazie all'enorme numero di squadre che partecipano ai playoff e ai playout, nulla è deciso in termini di promozione e retrocessione fino a fine stagione. Due anni fa è stato promosso in Serie B il Cosenza, giunto addirittura quinto nel Girone C!

La Serie C è composta da un mix di squadre storiche del panorama italiano e di nuove realtà e da due stagioni per la prima volta nella storia del nostro calcio una seconda squadra giovanile (in questo caso della Juventus) ha debuttato in un campionato professionistico. Società blasonate come Catania, Vicenza, Bari e Siena, con alle spalle diversi campionati in A, sfidano compagini a volte all'esordio tra i professionisti come il Gozzano o l'Arzignano. Chi la spunterà?

Maggiori informazioni

Pronostici Serie C: le statistiche da conoscere

Pronostici Serie C 2019-2020

Nelle ultime stagioni la Serie C ha visto segnare un numero molto basso di goal, basti pensare che lo scorso anno la media è stata solo di 2.14, appena poco più di due gol a partita! Il numero è andato calando rispetto alle scorse stagioni, ma le cifre non sono mai state stratosferiche: negli ultimi 5 anni, dopo la riforma e l'unificazione di Prima e Seconda divisione, il numero non è mai stato superiore a 2.35. Per fare un confronto, in Serie A l'anno scorso la media è stata di 2.68. La Serie C sembra insomma essere in linea con la tradizione del calcio italiano: difese arcigne e contropiede. Le partite non sono estremamente spettacolari ma il livello è comunque molto buono, e a testimoniarlo è il fatto che quasi ogni anno le squadre che vengono promosse in Serie B ben figurano anche in questo campionato, e non di rado compiono il doppio balzo fino addirittura alla Serie A: è successo ultimamente a Frosinone, Spal, Parma e proprio lo scorso anno Lecce.

Le squadre in casa conservano sempre un buon vantaggio territoriale, visto che finora il 40% delle gare sono state vinte da queste ultime. Un colpo esterno si è verificato nel 27% dei casi, mentre i pareggi sono stati molti: il 32%; contro il 26% della Serie A, spesso per 0-0 e quasi mai 2-2 o persino 3-3.

C'è comunque una differenza molto significante tra i vari gironi! Nel Girone B ad esempio i pareggi sono stati addirittura il 38%, mentre nel Girone C sono stati il 25%...

Maggiori informazioni

Serie C: i nostri pronostici gratis per la stagione 2019-2020

Pronostici Serie C 2019-2020

Girone A

Il girone A presenta un mix di squadre esperte e di nuove realtà del protagonismo italiano di cui i non addetti ai lavori sanno molto poco. È questo il caso della Pianese, squadra della provincia di Siena rappresentante di un paesino di appena 4000 abitanti che esordisce quest'anno in Serie C per la prima volta, o del Gozzano che solo lo scorso anno è stato promosso dalla D. Di contro realtà come lo stesso Siena, la Carrarese e soprattutto il Monza sono le principali candidate alla promozione in B. La squadra di Berlusconi ha investito moltissimo e ha di gran lunga il budget più ricco della categoria. In questo girone sono addirittura 8 le squadre lombarde; 6 provengono dalla Toscana, 5 dal Piemonte e una dalla Sardegna (l'Olbia).

Girone B

Il girone B è quello che lo scorso anno ha regalato il numero più basso di emozioni, con un numero altissimo di pareggi (quasi il 40%) e pochissime reti segnate (poco più di 2 a gara). L'esordiente è l'Arzignano, promossa con merito dalla D: le favorite sembrano essere Padova, Piacenza e Triestina: queste ultime in particolare hanno perso lo scorso anno le finali playoff mentre il Padova è stato retrocesso dalla Serie B. La suddivisione regionale è variegata con ben 7 regioni rappresentate. La fa da padrona l'Emilia Romagna con 8 compagini, seguita da Veneto (4), Marche (4) e da Lombardia, Umbria, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige con 1.

Girone C

Il girone C, con squadre prevalentemente del centro-sud, è quello più incerto e che può regalare le emozioni maggiori. Sicuramente è il più competitivo dal momento che una squadra come il Bari è risalita dalla D e piazze storiche come Reggio Calabria, Catania, Catanzaro e Avellino sono pronte a darsi battaglia. Otto le regioin rappresentate: 4 squadre da Campania, Puglia e Calabria; 2 da Basilicata, Sicilia e Lazio; 1 da Abruzzo e Umbria.

In totale sono ben 18 le regioni italiane rappresentate: mancano solo Molise e Valle d'Aosta.

Maggiori informazioni

wc
Menu
Bonus Bookmakers Calcio
disclaimer italy
18+

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo agenzia dogane monopoli logo-aams