Wincomparator

Pronostici Sei Nazioni pronti da giocare

Pronostici Sei Nazioni 2022

Pronostici Sei Nazioni - Rugby

Ogni anno l'appuntamento con il Sei Nazioni è imperdibile per tutti gli amanti delle scommesse sportive nel mondo della palla ovale. Torneo disputato dal 1882, dal 1999 il sei Nazioni si gioca secondo la formula attuale che mette di fronte le sei migliori nazionali d'Europa che si affrontano per conquistare il titolo più prestigioso di questo sport, dopo la Coppa del Mondo di rugby che però si gioca ogni quattro anni.

Quest'anno, per la 128a edizione del torneo, troveremo di nuovo Inghilterra, Irlanda, Francia, Scozia, Galles e Italia che si sfideranno dal 5 febbraio al 19 marzo negli stadi più affascinanti d'Europa. Nel 2021 sono stati i gallesi a vincere la competizione, mentre quest'anno i pronostici indicano la Francia come la squadra che solleverà al cielo la coppa del torneo. Gli inglesi, invece, proveranno a fare lo sgambetto proprio ai francesi e aggiudicarso l'ennesima vittoria in questa competizione. Tutte le quote sul 6 nazioni sono già disponibili presso i principali bookmaker.

Per saperne di più

Pronostici 6 Nazioni di Rugby: quello che c'è da sapere

Consigli pronostici 6 Nazioni

Per realizzare dei pronostici più sicuri sul Sei Nazioni, bisogna avere in testa alcuni elementi importanti, innanzitutto partendo dalla formula della competizione. Il torneo del Sei Nazioni si giocherà su 5 giornate in totale, nelle quali ogni nazionale affronterà almeno una volta ogni partecipante, in casa o in trasferta. L'Italia, ad esempio, giocherà tre partite in trasferta (la prima, la terza e l'ultima) e due a Roma.

Al termine delle cinque giornate del torneo, la squadra che terminerà la competizione in testa alla classifica sarà automaticamente il vincitore del Sei Nazioni, titolo che corrisponde a diventare campione d'Europa. A titolo informativo, ogni vittoria vale 4 punti, mentre eventuali pareggi valgono 2 punti. Esistono poi i punti supplementari, i cosiddetti bonus: il bonus offensivo nel caso in cui una squadra riuscisse a segnare 4 mete, e il bonus difensivo, nel caso in cui si perdesse con uno scarto di meno di 8 punti.

Oltre a questi elementi e al formato della competizione, da tenere a mente queste statistiche prima di piazzare eventuali scommesse sui bookmaker:

  • 47% di successi casalinghi
  • 0% di pareggi
  • 53% di vittorie in trasferta
  • 53% delle partite con bonus difensivo
  • 53% delele partite con bonus offensivo
  • 60% delle partite con +5 punti di scarto
  • 46% delle partite con +10 punti di scarto
  • 40% delle partite con +15 punti di scarto
  • 33% delle partite con +20 punti di scarto

Secondo questi dati, è facile capire che puntare su vittorie con handicap moderato è quasi sempre una buona idea (tranne per le partite dell'Italia dove il divario punti è sempre abissale). Per questa edizione potrebbe anche essere interessante provare qualche vittoria esterna a sorpresa. Ecco alcune dritte per riuscire a piazzare dei pronostici vincenti sul Sei Nazioni.

Per saperne di più

Fattori chiave

I Luoghi della partita

Giocare in casa è fondamentale durante il 6 Nazioni. In casa, i giocatori si sentono super motivati, hanno la sensazione di poter spostare le montagne e battere qualunque avversario che si trovi di fronte a loro. Avere il pubblico dalla propria parte e sentirne l'incoraggiamento, il sostegno e la passione può regalare a una squadra il vantaggio decisivo nei momenti cruciali di una partita. Giocare in trasferta, invece, rappresenta ogni volta una tappa pericolosa, persino quando si gioca in casa delle cosiddette squadre "deboli". L'Italia ha dimostrato in questi anni che non bisogna mai sottovalutarla, come nel 2013, quando i Galletti della Francia conobbero il sapore amaro della sconfitta allo Stadio Olimpico di Roma.

Infortuni e forma fisica

Il 6 Nazioni ha sempre condotto le squadre partecipanti a spingersi oltre i propri limiti fisici, testando così la resistenza e la forza delle diverse selezioni e costringendole a volte a far ricorso agli elementi provenienti dalla panchina. Giocare 5 partite in 6 settimane pone un'enorme pressione sul fisico dei giocatori. La ferocia e il ritmo degli incontri non sono quasi mai gli stessi provati nei vari club di provenienza durante il corso dell'anno. Una volta che i giocatori indossano la divisa della nazionale, sembrano apprezzare ancora di più il contatto e gli scontri e sono pronti a dispensare uno sforzo supplementare per la loro squadra. Con giocatori pronti a dare tutto sul terreno di gioco, il rischio infortuni è molto elevato, soprattutto se si pensa che le partite si susseguono rapidamente e che i tempi di recupero sono di conseguenza estremamente ridotti.

Derby

Ogni anno il 6 Nazioni vede il susseguirsi di alcuni derby. Se ciascun match del torneo può essere considerato come un derby, vista la frequenza con cui le partite sono giocate, è chiaro che alcuni si distinguano in maniera evidente rispetto ad altri. Certi occupano sistematicamente la parte alta del programma, poco importa quando questi vengano giocati. È il caso della partita Irlanda-Inghilterra o del Crunch che oppone ancora l'Inghilterra alla Francia. Da quando i Bleus sono entrati a far parte del torneo, la partita tra inglesi e francesi costituisce sempre un picco nella stagione del rugby dei due paesi e coloro i quali saranno pronti a tutto pur di ottenere la vittoria, saranno quelli che riusciranno a spuntarla. Dopo i primi 60 minuti, è sicuro che lo stato del manto di gioco assomiglierà più a un terreno di guerra in cui si oppongono guerrieri istancabili pronti a difendere i loro colori e la loro casacca nazionale. Possiamo dire che solamente in questo tipo di partite si possa giudicare di essere degni di indossare i colori della propria nazionale.

Continua

Il calendario dell'Italia

Anche per questa edizione 2022, l'obiettivo dell'Italia sarà sempre lo stesso: cercare di non vincere il cucchiaio di legno, ossia quel premio beffa assegnato alla squadra che "riesce" a perdere tutte le partite del torneo. L'Italia, storicamente, è sempre l'avversaria più debole della competizione, ma questo dato potrebbe essere smentito almeno in un'occasione. Ecco il calendario del XV azzurro che affronterà il torneo:

  • Giornata 1: Francia-Italia (domenica 6 febbraio, h.16)
  • Giornata 2: Italia-Inghilterra (domenica 13 febbraio, 16)
  • Giornata 3: Irlanda-Italia (domenica 27 febbraio, h.16)
  • Giornata 4: Italia-Scozia (sabato 12 marzo, h.15:15)
  • Giornata 5: Galles-Italia(sabato 19 marzo, h.15:15)

Crowley dovrà ancora una volta provare a evitare il cucchiaio di legno ai nostri... ci riuscirà? I bookmakers ci credono poco e come sempre valutano i successi dell'Italia come ipotesi più che remote.

Maggiori info

Sei Nazioni: il nostro pronostico gratuito per l'edizione 2022

Pronostici 6 Nazioni

Quest'anno più che che mai, la squadra francese è la favorita dai bookmakers per il titolo finale del Torneo Sei Nazioni 2022. Secondi nel 2020 e nel 2021, i galletti di Galthié non sono mai stati così forti e potrebbero vincere il titolo per la prima volta da oltre un decennio (l'ultimo successo risale al lontano 2010). Dupont, Ntamack e compagni sono in gran forma e questo avrà il suo peso sul risultato finale della competizione.

Dietro la Francia, l'Inghilterra del mitico Eddie Jones è il secondo quindici ad essere favorito nei pronostici, nonostante la sconfitta all'esordio penalizzi il percorso degli inglesi. Il XV della rosa si recherà in Francia all'ultima giornata: questa sfida potrebbe essere una vera e propria finale per il titolo. Uno scenario a cui tutti gli amanti della palla ovale sperano di assistere. Dal canto suo, l'Italia, come ogni anno, proverà a evitare il Cucchiaio di legno (difficile).

Maggiori info

Chi vincerà il 6 Nazioni?

Verifica

wc
Menu
Bonus Bookmakers Calcio
disclaimer italy
18+

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo-aams logo-aams logo-aams